Programma


Il programma – eventi e attività

sabato 17 settembre 2016 - ore 11:00
Tenda-conferenze antistante la Villa
Il giardino Semplice
Conversazioni nel verde

“Il giardino Semplice” – Presso Tensostruttura
presentazione del libro a cura di Paolo Pejrone

L’approfondimento

sabato 17 settembre 2016 - ore 12:00
Tenda-conferenze antistante la Villa
Showcooking di sapori biellesi
Laboratori

Dimostrazione di preparazione di specialità con mele tradizionali del frutteto de La Malpenga
a cura di Mina Novello, Sapori Biellesi – con la partecipazione straordinaria di Sergio Vineis (Ristorante Il Patio* – Pollone)

sabato 17 settembre 2016 - ore 15:30
Sala-teatro della Villa
L’orto valdostano: gli antichi rimedi, i fiori e le verdure dimenticate
Conversazioni nel verde


a cura di Giuseppina Marguerettaz

sabato 17 settembre 2016 - ore 16:30
Tenda-conferenze antistante la Villa
Aspettando il Salone del Gusto e Terra Madre 2016
Conversazioni nel verde


comunicazione a cura della Condotta biellese di Slow Food

L’approfondimento (VIDEO)

domenica 18 settembre 2016 - ore 11:00
Tenda-conferenze antistante la Villa
Esperienze di un apicultore biellese
Conversazioni nel verde

Come funziona l’alveare e come avviene la produzione del miele
Conversazione con Filippo Gibello

domenica 18 settembre 2016 - ore 12:00
Tenda-conferenze antistante la Villa
Showcooking di sapori biellesi
Laboratori

Dimostrazione di preparazione di specialità tradizionali biellesi a base di prodotti dell’orto e del frutteto.
a cura di Mina Novello, Sapori Biellesi

domenica 18 settembre 2016 - ore 15:00
Tenda-conferenze antistante la Villa
La riscoperta di patate e ortaggi antichi di alta quota, l’eperienza di Paysage a Manger
Conversazioni nel verde


con Federico Chierico

domenica 18 settembre 2016 - ore 16:30
Sala-teatro della Villa
Il Vino Biellese
Conversazioni nel verde

“Il Vino Biellese”
presentazione del libro a cura di Giacomo Marchiori
introduce Silvia Rivetti

L’approfondimento

domenica 18 settembre 2016 - ore 17:30
Zona espositiva / postazione OrtoAccorto
Premiazione ScherzosOrto
Conversazioni nel verde

PremiazioneScherzosOrto, concorso per gli ortaggi dalle forme più curiose, evocative, bizzarre.

domenica 18 settembre 2016 - ore 17:30
Zona espositiva / postazione OrtoAccorto
Evento conclusivo del corso Orto a Scuola
Laboratori, News

Durante la settimana dal 2 al 6 ottobre, ospiti dell’associazione OrtoAccorto, ha avuto luogo, nel grande orto dimostrativo de La Malpenga, a Vigliano Biellese, e nelle attigue case rurali, la fase conclusiva del corso fortemente voluto dalla ASL di Biella, nelle persone del direttore Michelangelo Valenti e della nutrizionista Chiara Torelli, sulle tecniche di orticoltura per le insegnanti delle scuole primarie.

Il corso era iniziato, con trenta educatrici iscritte in rappresenta di 7 istituti del Biellese, nel febbraio scorso ed aveva avuto svolgimento, sotto la docenza degli insegnanti e con il supporto degli allievi del IIS  Indirizzo Agrario “Gae Aulenti” di Biella, fino ad aprile. Da quel momento era iniziata la fase “in campo” in cui le educatrici, nei propri istituti, hanno dovuto mettere in atto – con grande entusiasmo va detto subito! – quanto appreso durante il corso.

Gli orticelli scolastici sono dunque partiti con l’arrivo della buona stagione e hanno visto impegnatissimi – con attrezzi, terriccio, sementi forniti dall’associazione OrtoAccorto-Gli Amici de La Malpenga – insegnanti e bambini. Il ciclo si era concluso in luglio con il raccolto e – novità assoluta – con il consumo da parte dei piccoli ortolani di ciò che avevano coltivato. Infatti l’aspetto più significativo sotto il profilo educativo ed anche innovativo di questa esperienza risiedeva proprio nell’autorizzazione concessa dal SIAN dell’ASL di Biella all’utilizzo nelle mense scolastiche degli ortaggi prodotti. Altro vantaggio dell’aver avuto a che fare con bambini della scuola d’infanzia, anziché con alunni più grandicelli come quelli delle elementari o delle medie, oltre alla grande dose di entusiasmo dimostrata, sta nel fatto che l’attività orticola ha potuto protrarsi, appunto, fino al mese di luglio, in cui il raccolto è più abbondante, anziché doversi forzatamente interrompere ai primi di giugno, al suono dell’ultima campanella.

Nel grande orto de La Malpenga si sono così alternate nella prima settimana d’ottobre sei scolaresche (Ronco, Zumaglia, Spolina, Pavignano, Valdengo, Miagliano) accompagnate dalle loro educatrici e da qualche prezioso “nonno-ortolano” che aveva già collaborato nella precedente fase “in campo”. Anche in questa occasione l’entusiasmo era palpabile. Sorprendente la competenza con cui i piccoli ospiti sapevano riconoscere gli ortaggi che avevano già avuto modo di coltivare a scuola ed entusiasmante la curiosità con cui si approcciavano alle novità. Il tutto esaltato dalla possibilità di assaggiare tutto quello che si trovava in orto: dalle insalate ai cetriolini, dalle fragole alle erbe aromatiche, dagli alchechengi alle dalie perché, sì, anche i fiori eduli hanno il loro spazio in un orto ben fornito!

Chi non era “in campo”, al seguito del Prof. Alessandro Corbellini del Gae Aulenti, impareggiabile guida per gli adulti – ma questa volta tale anche per i piccoli! – che frequentano ogni anno la manifestazione Gli Orti de La Malpenga, era invece impegnato in laboratori, tenuti da alcuni alunni dello stesso istituto, di “paper-potting”, di trapianto di semi e bulbi in vaso. Che gioia poter affondare la manine nella terra!

Infine una sosta nell’attigua cascina Valpina dove Mina Novello – esponente 

di Sapori Biellesi e partner fin dal suo avvio del progetto Orto a Scuola – intratteneva i piccoli mostrando – e soprattutto facendo assaporare! – le differenti qualità di mele tradizionali del territorio provenienti dall’attiguo meleto (dolce piatto,  granny smith, annurca, grigia del Piemonte, florina, delizia rossa, delizia gialla). Infine, per tutti, un buon succo di mela appena centrifugato ed un cubetto di cotognata!

 

I piccoli se ne andavano felici della mattinata passata in orto, le insegnanti soddisfatte di aver “ben seminato” ed i promotori certi che il messaggio sull’importanza di coinvolgere i giovani – partendo proprio dai più piccoli – sull’importanza di consumare le verdure e la frutta, magari al posto di una merendina preconfezionata, fosse andato a segno!